Ho fatto due conti. Il fitto della capanna costa tot che, sommato a caio, sempronio e l’amico mario, fa ‘gasp’ e ‘sgrunt’. La capanna è omologata per me e te, non è per tre figuriamoci per un bebè.
Guarda questo libro: “Bebè a costo zero”, che dici, sarà vero?

Non è un seminario sulla contabilità domestico-familiare – io e Luciana abbiamo ammesso in un articolo la nostra scarsa propensione alla matematica – non è neanche un trattato sulle tecniche di sopravvivenza al caro bebè. È una finestra possibile: coppie che un figlio pensano di farlo in barba o in barbina (per chi ancora è incerto) ai conteggi, ai trend di semicrescita da qui a due anni e allo scoramento generale. Sono donne e uomini pronti a diventare mamme e papà, faranno incetta di consigli, specie se utili a risparmiare.

Training per futuri genitori

 

Per continuare la lettura, si prega di mettere da parte la calcolatrice o meglio due conti toccherà sempre farli ma, se la sindrome del ragioniere prende il sopravvento, inspirate ed espirate. Il training autogeno vi aiuterà sempre: quando la linea del test di gravidanza è blu, quando si è neri dalla rabbia, quando controllare il conto corrente è un colpo al cuore, per non parlare del momento in cui lei sarà in sala parto e lui al suo fianco o fuori ad aspettare. Dimenticate le tabelline, le clessidre, il lavoro precario, l’età adulta dipinta come lo sfiorire delle viole che se non fai bimbi sei un buono a nulla, le corse, la carriera, le tutele alla maternità non pervenute. Bene, adesso fate spazio ai consigli pratici di Giorgia Cozza. Quello che troverete qui è un piccolo vademecum, un invito a riflettere sulle scelte di acquisto provando a risparmiare. Per analisi più approfondite consigliamo di fare spazio in libreria: Bebè a costo zero è un libro illuminante per futuri genitori.

Tutto il mondo… non serve!

 

Non c’è cosa che non compreresti a tuo figlio, daresti il mondo in cambio della sua felicità. Eppure un bambino non ha chissà quali bisogni. Per intenderci meglio: se disponesse di un corredino alla Mariah Carey, non avrebbe il tempo di sfilare che sarebbe già cresciuto; se avesse così tanti accessori e giochi da allestire una montagna con tanto di vetta innevata, non sarebbe allenato per scalarla; al passeggino d’ultima generazione apprezzerebbe ugualmente un comune passeggino confortevole, anche di seconda mano andrà bene. E, poi, vuoi mettere il latte materno? Nutre e disseta a costo zero, è così importante che servirebbe più informazione e sostegno alle mamme durante questa fase cruciale (specie per quelle che hanno incontrato o incontreranno qualche difficoltà).
“I bimbi vengono al mondo con pochi fondamentali bisogni. Contatto, latte, rassicurazione… La mamma è la risposta alla maggior parte delle esigenze del neonato. Con un “buon” papà che fa da spalla, siete a cavallo!”. Sono le parole sincere di Giorgia Cozza,  giornalista, mamma di quattro bimbi e scrittrice. I suoi libri (li trovate tutti qui giorgiacozza.blogspot.it) sono  diventati punto di riferimento per tante famiglie in Italia e all’estero.

Spuntini salva-danaio: è il momento dell’infografica

 

Per scegliere in modo consapevole come e dove investire il denaro in base alle necessità reali del bambino, per essere pronti e alleggerire le paure e le ansie di chi è alla prima esperienza, abbiamo chiesto direttamente a Giorgia qualche consiglio pratico e salva-danaio. Così è nata l’infografica che trovate di seguito, dove abbiamo preso in esame alcune voci spesa del caro bebè, le più rappresentative, e riportato le dritte low cost dell’autrice. Ecco in sintesi qualche piccolo spunto per risparmiare:

caro bebè
Quanto costa un bebè? I consigli di Giorgia Cozza per risparmiare

 

Note a margine e segnalazioni

 

I dati completi sul caro bebè 2016 li trovate sul sito dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori. L’intervista a Giorgia Cozza su Come nasce una mamma ci è piaciuta così tanto che abbiamo pensato di condividerla, è di qualche anno fa ma risulta molto efficace. E per finire, vi segnaliamo tre siti utili per iniziare a risparmiare sin da subito:

BabySharing.com qui avete la possibilità di acquistare e vendere buon usato
Mamma risparmio.it tantissime segnalazioni per risparmiare
Cercapasseggini.it potete trovare ottime occasioni per acquistare passeggini a buon prezzo, confrontare modelli, leggere le schede tecniche, trovare offerte.