Vi capita mai di gironzolare per negozi, in preda all’ansia da acquisto last minute pre-cerimonia per i vostri piccoli?

A me sì, soprattutto perchè non rientro nella categoria “mamme super organizzate che tutelano la propria salute mentale e fisica facendo tutto per tempo” (una categoria che esiste sul serio, non l’ho inventata!) e a due giorni dall’evento sono solita correre con la stessa grazia e calma del Bianconiglio in Alice, per scovare un pantalone, una camicia, scarpette adatte.

Stessa cosa è successa poco tempo fa, quando ero alla ricerca di qualcosa per  il mio piccolo di tre anni, e mi sono imbattuta in una mamma imprenditrice che adoro e che dà vita a creazioni 100% made in Italy e rigorosamente fatte a mano: Fabia di Nevelo Kids.

L’ho scoperta su Instagram, restringendo il campo della ricerca all’hashtag “handmade”: cercavo qualcosa che fosse unico e semplice al tempo stesso, di qualità e con un giusto prezzo, senza ricorrere a brand inflazionati e troppo classici. Da lì si è aperto un mondo fatto di nuance pastello e design vintage, con capi di cui è impossibile non innamorarsi, soprattutto per via della loro sobrietà, enfatizzata da una modella d’eccezione: sua figlia Ginevra.

Nevelo Kids
Pantaloni bato

 

Ho acquistato più volte da Fabia, la prima presa da un voglia irrefrenabile di shopping al femminile (plausibile, dopo tre anni di tute, salopette, felpe n.d.r.), puntando a un regalo di compleanno per la bimba di una mia cara amica che adoro, la seconda per mio figlio, e mi son trovata sempre benissimo. Da qui lo scambio di mail in cui le ho chiesto di raccontarsi un po’ per la nostra rubrica e eccoci qui. Vi raccontiamo chi è Fabia, come è nato e come si è concretizzato il suo progetto-sogno e come fare ad acquistare questi capi.

Nevelo Kids
prendisole annette

Nevelo Kids
Vestitino panna

 

 

 

 

 

 

 

Zazi: Cominciamo, con il chiederti, come nasce l’idea di Nevelo Kids, la scelta del nome, qualche curiosità, e se hai intrapreso questa strada per passione o altro.

Fabia: Nevelo è l’acronimo dei nomi di mia figlia e due figli di una mia cara amica con la quale è iniziata l’avventura  lei ha dovuto lasciare quasi subito per un altro lavoro n.d.r). Tutto è nato un po’ per caso e un po’ per avere un “piano b” al proprio mestiere, un paio di anni fa, in un momento non semplice per le attività, con un po’ di incoscienza, un po’ di ambizione ed entusiasmo per il mondo kids. Comunque è sempre stato nella mia mente fin da giovane, quando trascorrevo giornate ad aiutare mia nonna sarta e zia modellista, che mi hanno insegnato un mestiere senza accorgersene, visto che mi divertivo come una matta.

Z.: La tua filosofia imprenditoriale e aziendale: stoffe, confezionamento, qualità…

F.: tutto handmade e con amore, stoffe naturali e 100% italiane, vestire “i bimbi da bimbi”, tendenzialmente classico ma raffinato, forse un po’ vintage e retró. Tra le cose che curo in modo quasi maniacale c’è il packaging, che ha alle spalle un accurato studio del design del brand.

Z.: Fabia mamma, come ti definiresti? Apprensiva, presente, severa. Raccontaci in tutta libertà di te e della tua piccola Ginevra

F.: mamma innamorata, incasinata, piena di progetti e poco severa devo dire la verità: cerco di essere più presente possibile, ma non di essere apprensiva. La mia bimba è vivace e avanti anni luce rispetto a com’ero io alla sua età (come tutti i bimbi, in realtà, della sua generazione).

Z.: I punti di forza dell’handmade e qualche svantaggio che può presentare

F.: I punti di forza dell’handmade  vanno senza dubbio ricercati nell’unicità e originalità dei capi proposti, mentre uno svantaggio può essere il prezzo, talvolta, non sempre in linea con i prodotti simili delle grandi aziende.
Come si ovvia a questi problemi, se così li vogliamo vedere? Una mamma che ricerca un prodotto handmade sa in partenza che avrà un qualcosa di artigianale, unico e originale.

Z.: Curiosità sui nomi degli abiti. Hanno quasi tutti un nome ben definito, come li scegli e perchè?
F.: I nomi dei capi derivano dal nome del bimbo o bimba che hanno comprato per primi il capo in questione, oppure lo sceglie Ginevra, un po’ a istinto.

Grazie di cuore per il tempo che ci hai dedicato! 🙂

Se vi siete incuriosite, se siete alla ricerca di un capo unico, che sia elegante, raffinato e allo stesso tempo adatto a un bimbo o a una bimba, fate un giro sul suo e-shop. Potrete acquistare direttamente, trovando anche tutte le specifiche per regolarvi con le taglie, ma qualora doveste aver bisogno scrivendole tramite mail riceverete tutte le informazioni e i suggerimenti utili per un acquisto consapevole.

PS non vi ho detto alla fine cosa ho acquistato per Giosuè: una camicina di lino con scollo alla coreana, eccola qui! 😉

Nevelo kids
Camicia di lino con scollo alla coreana